Le Mostre

LUISA SARTORIS

05/05/2007 - 09/06/2007

Voli e forme inquiete
Piemonte Artistico e Culturale
Via Roma, 264 - Torino

CURATORI:
Angelo Mistrangelo

DOVE:
Piemonte Artistico e Culturale
Via Roma, 264 - Torino

ORARI:
dal lunedì al sabato dalle 15:30 alle 19:30
domenica chiuso

INGRESSO:
gratuito

COMUNICATO STAMPA:
COMUNICATO STAMPA

LUISA SARTORIS

Voli e forme inquiete

a cura di Angelo Mistrangelo

Venerdì 4 maggio alle ore 18,30 si inaugurerà presso la sede del Piemonte Artistico e Culturale in Via Roma 264 a Torino, la mostra personale dedicata a Luisa Sartoris promossa dalla Regione Piemonte e organizzata dall'Associazione Piemontese Arte. Le opere esposte, provenienti dalla collezione personale dell'autrice, documentano alcuni dei più significativi momenti della sua esperienza artistica.

Promotore Regione Piemonte

Organizzazione Associazione Piemontese Arte

Curatore Angelo Mistrangelo

Inaugurazione 4 maggio 2007 ore 18,30

Durata della mostra 5 maggio – 9 giugno 2007

Sede Piemonte Artistico e Culturale

Via Roma, 264 - Torino

Orario dal lunedì al sabato dalle 15:30 alle 19:30

domenica chiuso

Ingresso libero

Informazioni Associazione Piemontese Arte

tel/fax: 011 248 1790

e-mail /sito web Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.piemontearte.com

Coordinamento Maria Elisabetta Todaro

Il cammino artistico di Luisa Sartoris, a vent'anni dalla prima personale alla Galleria Viotti di Pippo Russo, appare quanto mai coerente, misurato, definito da una ricerca tra astrazione e figurazione, tra l'incanto di un volo lieve e incorporeo e l'incisività del segno che fissa un paesaggio mentale o una particolare «scrittura-linguaggio».

Un linguaggio che appartiene alla cultura del secondo Novecento, a una limpida struttura compositiva, a un'interiorità che si rivela attraverso il sapiente cromatismo, alla musicalità delle immagini, a un codice che trasmette le quotidiane sensazioni.

Fantasia e forbici, carta e pennelli, segni e suggestivi ed allusivi voli di antiche e rievocanti memorie, ha scritto Almerico Tomaselli, esprimono il dettato della Sartoris che si è formata alla Scuola d'Arte diretta da Italo Cremona, allieva dello scultore Mario Giansone e di Mila Pistoi.

Insegnante di Educazione Artistica e di Arti Plastiche, è tra i fondatori, all'inizio degli anni '90, dell'Associazione Artistica e Culturale Teart. E' la sua un'esperienza, quindi, ricca di incontri, di iniziative, di indagini intorno alle correnti che hanno caratterizzato le vicende pittoriche degli ultimi cinquant'anni (...).

dal testo in catalogo di
Angelo Mistrangelo

ORGANIZZAZIONE:
Associazione Piemontese Arte

ENTE PROMOTORE:
Regione Piemonte

Domanda di Iscrizione

iscriviti2
Richiedi di far parte dell' Associazione Piemontese Arte compilando la domanda di iscrizione.

Privacy Policy
Cookie Policy
facebook rss