i Soci

F

nato a d Imperia nel 1950 .L' artista ricrea nei suoi dipinti le emozioni colte nell' osservazione della natura ,ne derivano opere contraddistinte da un ottimo equilibrio materia -luce-colore che rende unici gli scorci paesaggistici .Discorso a parte meritano le " CARICHE DI CAVALLERIA " opere dinamiche nelle quali sapienti spatolate policrome impongono la forza del movimento a misteriosi cavallieri immaginari ,che corrono veloci in sella ,verso oscuri destini.Nel giugno 1986 espone oltre 70 opere al Casinò di San Remo nei tre saloni Liberty dove esposero Maestri del '900 come Sassu , Guttuso ,Sironi .Altre personali presso lo Studio d' arte Rodari Spirale arte Piemonte Verbania ,Hines convention center Austria ,Museo di arte contemporanea Albissola Marina 2003 ecc... Dal 2015 ,ogni anno La casa d' aste Meeting art trasmette di Domenica in diretta una sua personale con l' artista presente durante l' ASTA /Mostra su SKY e sul web .

Nasce il I luglio del 1970 a Torino, città dove risiede e lavora.
Consegue la Laurea in Architettura presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino nell'ottobre del 1995.
Pratica la lavorazione dell'argilla dal 1994 attraverso una sperimentazione di diverse tecniche (a tornio, a colombino, a lastra, a strato) e di cottura (tradizionale, raku, bucchero) e terra cruda.
Ha affinato altri metodi di espressione artistica, come la pittura su terra, la lavorazione di resine e di intenzione artistica, come le installazioni. Nei lavori recenti ha ricercato l'interazione tra l'arte e l'architettura.
Ha avuto contatti formativi diversi con artisti, tra gli altri con Luigi Mainolfi, Giulio Paolini, Antonio Murri.
Fa parte dell'Associazione Piemontese Arte e dell'Associazione Italiana Donne Ingegneri Architetti Artiste (AIDIA)_.

Mostre personali_
Frames_1, Frames_2 and Coffee Break, Cinema Sivori nell'ambito del Genova Film Festival, giugno 2006;
Frames and Coffee Break, Il Sorpasso, Genova, aprile 2006;
Reportage di viaggio, Arte Contemporanea Babette, Torino, marzo 2006;
Reportage di viaggio, Galleria Quadrarte, Settimo T.se, Torino, 2004;
Lavori d'argilla, Galleria Casa Martin, Via Sant'Agostino, Torino, aprile 2003;
Lavori d'argilla, Galleria Quadrarte, Comune di Settimo T.se, Torino, dicembre 2002_

Mostre collettive
"XI Rassegna Nazionale d'Arte Contemporanea Saturarte", Palazzo Stella (Ge), dicembre 2006;
Blog on Rimbaud, Castello di Rivara, Rivara Can.se (TO), settembre 2005;
Premio internazionale Espoarte, Museo di Arte contemporanea, Albissola Marina (SV), luglio 2005;
Materiali resistenti, Biennale di arti visive - II ed, Settimo t.se (TO), ANPI, Gruppo ArteTotale, aprile 2005;
La Maschera e il doppio, Centro Studi Psychè, Torino, Gruppo ArteTotale, marzo 2004;
Ateliers di Arte Contemporanea_Gli artisti aprono i propri ateliers, Torino, A.per.Torino, settembre 2003;
Notti di luna, Castello di Moncucco t.se (TO), Associazione A.per.Torino, settembre 2002;
Giornate Europee del Patrimonio artistico, Direzione Generale per l'Architettura e per l'Arte Contemporanea - DARC - Ministero per i Beni e le Attività Culturali, in partneriato con Roma, Acireale (CT), Strasburgo (Francia), settembre 2002;
Vetrine d'Artista, Torino, Proget, dicembre 2002;
Mostra collettiva, Caselle t.se (TO), dicembre 2002;
Asta benefica Vino arte e solidarietà, Comune di Canelli (AT), dicembre 2002;
Laboratorio d'artisti, Comune di Agliè (TO), novembre 2002;
Asta d'arte, Comune di Colosso (AT), ottobre 2002

Concorsi_
2005 Premio Internazionale di Arti Visive, Espoarte 2005, Concorso, Museo Civico di Arte Contemporanea di Albissola Marina (SV), aprile, menzionata con pubblicazione sulla rivista Espoarte;
2004 Concorso Nazionale per opere d'arte da collocare nei cimiteri della città di Torino - Monumento al Grande Torino, Comune di Torino, dicembre;
2004 Premio OpenArt, selezionata per l'esposizione nelle Sale del Bramante - Piazza del Popolo, Roma, gennaio;
2003 Premio Internazionale di Arti Visive, Espoarte 2003, Concorso Internazionale, Museo Civico di Arte Contemporanea di Albissola Marina (SV), novembre, menzionata con pubblicazione sulla rivista Espoarte;
2002 Nove Terre di Ceramica, Concorso Internazionale di idee della Ceramica di Nove per lo studio e la realizzazione di un oggetto d'uso dalle caratteristiche zoomorfe, Museo di Nove (VI), maggio;
2001 Opera d'arte per la Biblioteca Comunale di Foligno, Foligno, Concorso Nazionale di idee;
1999 Milano 2001, III Millenium_Un'idea luminosa per il XXI secolo, Comune di Milano – Concorso Internazionale di Idee, in collaborazione con Benedetto Camerana e Giulio Paolini, dicembre;
1997 Luci ed ombre - L'arte illumina la casa, Concorso nazionale indetto da Arte & Design - Lingotto Fiere - Expo 2000 - Expocasa-Expovivre, novembre_

Cristina Franco
via Cesare Battisti, 17_10123 Torino

Luciana Francone è nata a Torino, deve attualmente vive e lavora. Diplomata all'Accademia Albertina delle Belle Arti di Torino nell'anno 1989 avendo a maestri nel corso di pittura Sergio Saroni e nel corso di incisione Francesco Franco e Vincenzo Gatti e, successivamente, nel corso di tecniche dell'Incisione dell'Accademia, Franco Fanelli. Frequenta il Laboratorio di Gianni Demo dal 1990. Tra le tecniche incisorie acquisite predilige l'acquaforte. Stampa presso la Stamperia Masoero in Torino. È presente nel I e II volume del repertorio degli Incisori Italiani- Gabinetto delle Stampe Antiche e Moderna- Bagnacavallo (RA). Partecipa a concorsi e mostre nazionali ed internazionali. Hanno scritto di lei: F. De Santi, V. Gatti, P. Infossi, P. Levi, P. Mantovani, G. G. Massara, A. Mistrangelo, S. Nota, R. Ventura.
Attività espositive più rilevanti:

1992 Galleria "Il Quadrato", Chieri. Personale
1992 "Antologia dell'Incisione Piemontese"- Rassegna "Ponti di Magnin", Carassone (Mondovì). Collettiva
1992 "Artisti Contemporanei" presso la scuola di Giornalismo e Pubbliche Relazioni, Torino. Collettiva
1992 "Andezeno 1000 anni di Storia e Cultura". Collettiva
1993 "Anatomia artistica, fotografica, tecniche dell'incisione", Accademia Albertina delle Belle Arti, Torino. Mostra didattica collettiva
1993 Museo Civico di Casa Cavassa, Saluzzo (in quanto vincitore del 1° premio di grafica "XIV Premio Matteo Olivero"). Personale
1993 "Omaggio a Secondo Caselle, Chieriinmostra, Chieri. Collettiva
1995 "Centodiciotto artisti in Biblioteca" (in permanenza un'acquaforte alla Biblioteca Civica A. Arduino), Moncalieri. Collettiva
1997 Collateralmente alla Mostra Antologica di "Gianni Demo- Forma e Contenuto, acqueforti luoghi dell'anima". Collettiva degli allievi de "Il laboratorio" presso il Palazzo Civico di Chieri
1998 "Incisore al femminile", Palazzo Cisterna, Torino. Collettiva
1998 "Torino e la Sindone" presso l'Associazione " Il Senso del Segno", Torino, Moncalieri,Carignano, Novalesa. Collettiva Itinerante
1999 "Incisori e non solo", Portici del Lingotto. Torino. Collettiva
1999 "Preludi", Galleria Recalcati, Torino. Collettiva
1999 Galleria "Il Quadrato", Chieri. Collettiva Incisori "Il Laboratorio" di Gianni Demo
1999. Chiostro di S. Filippo, Torino. Collettiva Incisori con la partecipazione degli allievi
1999 1° Triennale Nazionale d'Incisione, Palazzo Opesso,Chieri
2000 "La Prima del Duemila", Circolo della Stampa, Torino. Collettiva
2000 "Naturalmente... segni", Lingotto, Torino.Collettiva incisori

Annualmente partecipa ad ogni mostra collettiva della Galleria "Il Quadrato" di Chieri della Promotrice delle Belle Arti e del Circolo della Stampa di Torino.

Nasce a Arena nel 1952. Studia a Milano, allievo di Domenico Cantatore, e a Torino di Piero Martina. Vive e lavora a Torino in via Sapri ,39.
Ancora studente partecipa a numerose esposizioni, ottenendo diversi riconoscimenti e al fermento creativo degli anni 70 in Torino.
Di recente ha collaborato con ItaliaArte partecipando alla mostra "I Contemporanei" presso Sala delle Colonne Castello Reale del Valentino.
La sua è una pittura vera, fatta di materia, colore, segni espressivi, luce, emozioni. Il piacere di fare pittura, stendere ampie superfici di colore con tutte le tecniche disponibili, da quelle tradizionali all'impiego di materiali eterogenei, stratificazioni vere o finte di materia colorata. Un ritrovato modo di fare pittura: segnica, materica e d'azione. La materia trafitta, modellata, graffiata e a volte flagellata, come le carni del San Sebastiano.

Marienzo Ferrero nasce a Bene Vagienna (CN) nel 1948. Scultore e scenografo, ha insegnato Discipline Plastiche e Pittoriche al Primo Liceo Artistico di Torino. E' stato scenografo per il film "Anni duri" di G. V. Baldi e per "Un'emozione in più" di F. Longo. Prima importante collettiva alla galleria Franz P. nel 1969 documentata nel libro "Torino Sperimentale1959-1969" di L.M.Barbero. L'anno successivo la prima mostra personale nella medesima galleria per proseguire poi con importanti partecipazioni a mostre sia in Italia che all'estero. Nel 2010 ha partecipato alla 6° Biennale di "Scultura Internazionale a Racconigi 2010" a cura di L. Caramel. Alcune opere sono esposte in permanenza presso la Pinacoteca della Biblioteca Arduino(Moncalieri), nel Parco della Fondazione Peano (Cuneo) nel Museum der Stadt Barth (Germania) e nell'Isola di S. Pietro (Cagliari), Villa Biener, Cipressa (Imperia).
"Sperimentatore curioso e attento sia alle combinazioni cromatiche primarie sia all'uso della luce artificiale e della fosforescenza Marienzo Ferrero indaga su tutto ciò che ha a che fare con la luce, diretta e indiretta, un' esplorazione che va dalle semplici superfici - specchianti e riflettenti - dei metalli alle luci dei neon. La luce, un elemento mobile che assume aspetti sempre diversi a chi ne indaga la natura.
La luce, energia elettromagnetica, entità impalpabile e dinamica, è stata per molto tempo considerata in contrapposizione alla materia, con la quale invece pare formi un tutto unico. L'artista aggiunge così alle superfici qualità materiche e segniche - incrostando,ossidando, spazzolando,incidendo o levigando. L'artista foggia forme solide e nitide, la cui geometria scaturisce da una personale interpretazione della natura e dello spazio. La più recente produzione si sviluppa in realizzazioni plastico ambientali, anche di rilevante dimensione, con incursioni nel design e l'utilizzo del mezzo fotografico."

Pagina 1 di 2
Privacy Policy
Cookie Policy
facebook rss