i Soci

V

Massimo Viretti appartiene con tutta evidenza all'area informale, che ha mantenuto la sua vitalità ben oltre i limiti cronistici. Una funzione strutturante non secondaria ha la materia cromatica, appositamente limitata nelle sue varianti (quasi solo bianco, nero, rosso, ocra), che definisce superfici, estensioni, spessori del corpo pittorico, cioè il territorio con le sue principali articolazioni; peraltro la compattezza satura del corpo viene graffiata, ferita da accidenti di varia natura chen e rivelano la struttura discontinua, ma , ancora, ordinata. Analogamente, per certi aspetti, funziona la carta: non solo la superficie cartacea, am i frammenti ritagliati o strappati che vi si giustappongono.
L'unità dell'opera complessiva non consiste tanto in una dichairata coerenza di stile, quanto nella persistenza del tema materiale e nell'energia sottesa. Perciò la luce è un tema costante nella pittura di Viretti, una luce che parte da lontano e filtra attraverso sipari interposti facendo corpo con le materie interessate.
Anche questo permette a Massimo di costruire l'immagine, di architettarla pur essendo il suo lessico di eredità informale, e di restare peraltro rigorosamente fuori dalla rappresentazione, anche solo evocative, di figure antropomorfe. La figura è proprio lo spazio, anzi i percorsi che ne sperimentano la consistenza, la densità, la profondità.

Pino Mantovani

Laureata in Lettere, frequenta numerosi ateliers artistici in Italia ed all'estero.
Consegue numerosi premi tra cui: Campidoglio, edizioni "Maggio Romano" della Fondazione Anna Pane 1981,1984,1987.
Nel 1987 le viene commissionato dalla Curia Vescovile di Civitavecchia il ritratto del Sommo Pontefice Giovanni Paolo II, ufficialmente donato dal Vescovo Grillo in occasione della sua visita pastorale.
Tel studio 011.9407171 cell. 331.5432141

Mostre personali:
• 1983 Istituto di Cultura dell'Ambasciata italiana – Bruxelles
• Centre Culturel Comunal – Uccle
• 1984 Villa Albani Comune di Civitavecchia – Civitavecchia
• Circolo Ufficiali di Presidio – Udine
• 1989 Galleria La Pigna – Roma
• 1990 Terrazza Cortina – Cortina d'Ampezzo
• 1993 Galleria La Pigna – Roma
• 1997 Spazio Espositivo di Via Saffi – Milano
• 2001 Circolo Ufficiali di Presidio in collaborazione con Galleria
Dantesca – Torino
• 2002 Caffè Fiorio per il Centro Pannunzio (intervista di Willy Beck)
• 2007 Spazio Espostivo di Via Saffi – Milano
• 2011 Società Promotrice delle Belle Arti - Torino

Principali Mostre Collettive (1982-2004):
Bruxelles (Hotel de Ville), Liegi, Vichy (Centre Culturel Valery Larbeaud), Bruxelles (Gallerie Mochiky), Charleroy (Palais des Beaux Arts), Roma (Galleria La Pigna), Kobè (City Museum), Pieve di Cadore, Milano (Università Cattolica, Galleria Slobs), Nancy, Valencia, Venezia, Firenze (Palazzo Affari), Torino (Circolo della Stampa selezioni "Magica Luna" e "Bosco Magico"), Società Promotrice delle Belle Arti - Torino (maggio 2011 e settembre 2012)

Recensioni e presentazioni:
Philippe Cruysmans, Fernando Ferrigno, Lidia Lombardi, Massimo Giraldi, Ugo Tallarico, Gualtiero Da Vià, Luciano Martini, Romano Martinelli, Livia Covoni, Mario Morales, Simonetta Cini, Chicca Morone, Giampiero Leo, Marina Paglieri, Vittoria Lanzilotti, Angelo Mistrangelo.
Catalogo della Pittura Italiana n. 31, n. 32 G.Mondadori .

Luisa Valentini è nata a Torino il 13 Dicembre 1954.

Nel 1978 si laurea in Letteratura Tedesca all'Università di Torino.
Dal 1979 al 1984 diventa produttrice responsabile di moda della GFT, per la collezione Mani di Giorgio Armani.
Nel 1989 si laurea in Scultura all'Accademia di Belle Arti di Torino.
Negli anni 1988-'89 lavora con Piero Gilardi (Arte Povera).
Sin dal 1988 prende parte a molte esposizioni in Italia ed in Europa.

Privacy Policy
Cookie Policy
facebook rss