i Soci

S

Rita Scotellaro è nata a Castellamonte (TO).
Vive e lavora a Salassa, in Canavese. Appassionata da sempre di Arte, dipinge sin da giovane età.
Docente di materie artistiche, per molto tempo si dedica con passione all'insegnamento ed alla pittura.
Sperimenta varie tecniche antiche e moderne, spaziando dalla natura morta al ritratto, al paesaggio, con attenzione particolare alla figura umana.
Frequenta atelier di Maestri famosi. All'Accademia Albertina di Torino, sotto la guida del prof. Francesco Preverino, si avvicina alle tecniche ed ai concetti della pittura informale.
Sente l'esigenza di superare il figurativo e, approfondendo la ricerca di elementi della natura, li trasfigura e trasfonde sulla tela, attraverso vibrazioni di luci e colori, l'essenza di sottili e profondi sentimenti, sensazioni ed emozioni.
Ha ripetutamente esposto in prestigiosi spazi pubblici, con numerose mostre collettive e personali, ricevendo riconoscimenti e premi.

Alessandro Savelli è nato a Milano nel 1955 e vive e lavora a Desio.

Diplomatosi al Liceo Artistico di Brera nel 1973, esordisce l’anno successivo con una mostra personale alla Galleria San Rocco di Seregno e da allora ha allestito oltre cinquanta mostre personali in Italia, Svizzera,  Giappone , Germania, Stati Uniti, Messico.

Laureatosi in Architettura al Politecnico di Milano nel 1979, si è dedicato dal 1983 all’insegnamento dell’arte, prima come docente, poi, dal1990 come preside del Liceo Artistico Papa Ratti di Desio e dal 1992 al 2001 è stato titolare della cattedra di Pittura all’Accademia Aldo Galli di Como. Attualmente è Direttore della Libera Accademia di Pittura Vittorio Viviani di Nova Milanese.

Nel corso della sua quarantennale carriera Savelli si è dedicato professionalmente alla scenografia teatrale, al restauro conservativo di beni culturali, all’allestimento museale, alla realizzazione di dipinti, incisioni e ceramiche conservate in collezioni pubbliche e private in Italia, Spagna,Francia, Svizzera, Germania, Belgio, Giappone, Argentina, Bolivia, Sud Korea, Messico, USA, Quatar,   ottenendo premi e riconoscimenti.

Partecipa a mostre collettive e tematiche in sedi pubbliche e istituzionali quali: Museo della Permanente Milano; Pinacoteca Civica di Gorizia; Museo d’Arte Contemporanea di Lissone; Palazzo Ducale di Revere: Museo V. Colonna di Pescara, Museo d’Arte Moderna di Gazoldo degli Ippoliti; Museo d’Arte Contemporaneo Castell de Benedormiens, Castell D’Aro, Santa Pau, Sala Civica des Esposicciones Santa Susanna, Can Rate’s (Catalunya); Civico Museo Parisi Valle di Maccagno; Palazzo Ex-Borsa di Ferrara; Chiostro di Voltorre Gavirate (VA); Istituto Italiano di cultura Bruxelles; Hangaram Art Museum Seul (Sud-Corea); Università Cattolica Milano; Palazzo Ducale Sabbioneta (MN); Archivio Centrale dello Stato Roma EUR; Museo Civico Floriano Bodini Gemonio (VA); Museo Storico Villa Saroli Lugano (CH); Palazzo Boglietti Biella; Palazzo Graneri Torino; Quadrerie di Malgrate (LC); Museo D’Arte Contemporanea Rocchetta a Volturno (IS); Proyecto mARTadero Cochabamba (Bolivia); 54 Biennale di Venezia; Colori Sala Comunale Brivio (LC); Istituto Italiano di Cultura Los Angeles; Museo Michetti Francavilla a Mare, Spazio Soderini Milano, Art Show 2015 Los Angeles, Palazzo delle Stelline Milano, Palazzo Ghirlanda Silva Brugherio, Katara Cultural Center Doha Quatar; Frankfurter Westend Galerie Francoforte; 2016 Premio Suzzara; 2017 Centre Culturel Andre Malraux Agen Francia

Savelli ha realizzato oltre cinquanta mostre personali. Tra le più recenti ricordiamo: 2006 Seregno, Galleria Civica Ezio Mariani, 2007 Milano, Spazio Guicciardini; 2008 Barlassina, Palazzo Rezzonico; 2009 Milano, Spazio Tadini; 2010 Milano, Chie Art Gallery, 2011 Neuenstadt am Kocher, Museum im Schafstall (Germania); Milano, Galleria Rizzoli; Como, Palazzo Broletto e Accademia Aldo Galli, 2012 Chiesa Bianca Passo del Maloja (CH), Civico Museo Parisi-Valle Maccagno, 2013 ADC&Building Bridges Los Angeles USA, Museo Cearte Ensenada Messico, R&P Legal Milano, 2014 Galleria Scoglio di Quarto Milano, Villa Cusani Traversi Tittoni  Desio, 2015 ADC Building Bridges Los Angeles. 2016 Spazio VIDI Milano,2017 KOMOREBI Galerie Verein Berliner Kunstler Berlino (con Italo Bressan e Franco Marrocco)

Ha partecipato a numerosi premi nazionali e concorsi ottenendo riconoscimenti a partire dal 1990, quando vince il primo Premio alla Rassegna Internazionale Alessandro Durini a Nova Milanese, cui fanno seguito nel 1991 il Premio Bice Bugatti, nel 1994 Arte Oggi in Europa MIART, nel 1995 nuovamente il Premio Bice Bugatti per la pittura e il Durini per l’acquerello, nel 1996 il Premio per l’incisione a Nova Milanese, nel 1998 il II Premio al X Concorso Nazionale di Pittura Palazzo Terragni di Lissone.

  

 

 

Mario Surbone nato l' 8 settembre 1932 a Treville Monferrato, vive e lavora a Torino.

Compiuti gli studi presso il Liceo Artistico di Torino e l'Accademia Albertina, dove è stato allievo di Felice Casorati, ha esordito nel 1958 alla "Mostra nazionale d'arte giovanile" di Roma.

Dopo un soggiorno parigino nei primi anni '60, la sua ricerca, iniziata in clima informale, tende a una definizione sempre più rarefatta e astratta dell'immagine, giungendo poi all'introduzione di materiali eterogenei, quali legno e cartone.

Dal 1967 passa ad una rigorosa indagine condotta su superfici monocrome "incise", di cartone o metallo.

A partire dal 1978 procede a interventi pittorici su supporti sagomati, sconvolgendo la logica ordinaria dello spazio.

L'interesse della critica nei confronti dell'opera di Surbone è testimoniato dai frequenti inviti a collettive in Italia e all'estero, e dalla qualità delle presentazioni in occasione di mostre personali.

Livio Stroppiana è nato nel 1942 a Torino, dove vive e lavora.

E' stato allievo di Piero Martina, di Filippo Scroppo e di Giacomo Soffiantino ai corsi del nudo dell'Accademia Albertina.

Ha seguito i corsi della scuola internazionale di Grafica di Venezia tenuti da Riccardo Licata.

Pittore ed incisore espone dal 1962 in mostre personali e di gruppo in Italia ed in Francia.

Sue opere si trovano presso collezioni pubbliche in Italia ed in Francia e presso collezioni private in Italia, in Francia, in Brasile e negli Stati Uniti d'America.

Ha vinto numerosi premi di pittura e di incisione.

Hanno scritto e curato i cataloghi e le pubblicazioni, tra gli altri: Lucio Cabutti, Franco Caresio, Giovanni Cordero, Mauro Corradini, Manuela Cusino, Luigi Di Matteo, Angelo Dragone, Paolo Fossati, Rosanna Greco Ferraris, Renzo Guasco, Marco Ettore Jacchia, Paolo Levi, Pino Mantovani, Gian Giorgio Massara, Carmelina Mezzacappa, Angelo Mistrangelo, Silvana Nota, Teresio Polastro, Aldo Spinardi, Elisabetta Tolosano.

Pittore e scultore, è nato a Selvaggio di Giaveno (Torino) nel 1958 dove attualmente vive, lavora e insegna.
Ha iniziato a produrre lavori artistici già a partire dalla fine degli anni '70 quando ancora era studente all'Accademia di Belle Arti di Torino. Allievo di Jole Desanna all'Accademia di Brera e di Luciano Fabro e Hidetoshi Nagasawa alla Casa degli Artisti di Milano.
Ha esordito nel 1984 con la sua prima mostra personale da Tucci Russo.
La sua ricerca prende le mosse con l'inizio degli anni Ottanta, l'epoca del post-modernismo. Proprio a questo periodo risalgono le sue prime opere "mature". E' stato protagonista di importanti eventi espositivi all'Italia e all'estero. Tra questi, alla Fundación Joan Miró di Barcellona (1985), De Appel Foundation di Amsterdam (1986), Museo d'Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato (1988), Museo d'Arte Moderna e Contemporanea di Nizza-Francia (1993), Neue Nationalgalerie di Berlino (1996), Complesso Monumentale San Michele a Ripa Grande di Roma (2004), Reggia di Caserta (2005), XVIII Biennale di Scultura di Carrara "2008), Ca' d'Oro di Venezia (2009), Palazzo Litta di Milano (2010), Accademia di Belle Arti di Torino (2010).
E' stato vincitore di premi per la realizzazione di sculture di arredo urbano e di edifici pubblici: Luci d'Artista di Torino, A.I.S.M. Torino, Biblioteca Italo Calvino Lungo Dora Agrigento Torino, .
Tutto il suo operato volge verso una poetica legata al mutamento dei colori e della materia che inesorabilmente modificano forme e immagini. In particolare le ultime opere sono caratterizzate dall'asportazione della materia, alla ricerca di nuove forme sotto di essa.

Giorgio Stella è nato a Torino nel 1948 e dall'inizio degli anni 70 si occupa di fotografia in bianco e nero, da quando un amico, Adriano Ross, gli insegnò i primi rudimenti della stampa, mentre ancora non possedeva una macchina fotografica. Forse è per questo inizio che si è appassionato alla stampa vissuta non come momento finale del procedimento fotografico che inizia con la ripresa, ma come momento principale.

La fotografia è rimasta un passatempo fino al 2000, quando, avendo lasciato la sua precedente attività, vi si è dedicato a tempo pieno e ha attrezzato un laboratorio per la stampa.
La particolare attenzione per la stampa fotografica lo ha portato a sperimentare le possibili applicazioni della fotografia alla serigrafia e all'incisione, provando a unire la stampa fotografica vera e propria con queste tecniche di stampa d'arte.
Sempre alla ricerca di una diversa e migliore qualità di stampa nel 2005 ha iniziato la sperimentazione della stampa al Platino, aderendo al Gruppo Rodolfo Namias che riunisce fotografi impegnati nel recupero delle antiche tecniche di stampa. Nel 2005 Elena Morea Editore ha pubblicato un suo libro fotografico sui paesaggi dell'Islanda. Nel 2008 è stato chiamato a partecipare al progetto per il lancio del Museo Arte Casa Colombo di Jersey City (New Jersey, USA) con una serie di riprese destinate alla mostra inaugurale, che si terrà nel 2009, assieme allo scultore Giulio Mosca ed il pittore e attore italo-americano Federico Castelluccio.
Giorgio Stella stampa e organizza corsi anche individuali di stampa nel suo laboratorio di via Baltimora 21 a Torino.

Pagina 1 di 2
Privacy Policy
Cookie Policy
facebook rss