i Soci

M

Leonardo Mosso (Torino 1926), architetto e artista, è stato partner di Alvar Aalto e del padre Nicola Mosso.

Ha insegnato in molte università europee e nei Politecnici di Torino e Milano, alla Technische Universitaet di Berlino e alla Università Fredericiana di Karlsruhe. Dagli anni ' 60 ha sviluppato la "Teoria della progettazione strutturale", che è alla base della sua architettura e del lavoro artistico, entrambi centrati sul concetto di "struttura". La Cappella per la Messa dell'Artista e la Nuvola Rossa con le strutture di Palazzo Carignano ne sono i maggiori esempi.

All'inizio degli anni '90 elabora sistemi di "strutture di luce" in vetro, acciaio inox e neon per edifici storici e ambienti urbani europei come Bonn, Vlissingen, Francoforte, Berlino, Venezia, Torino, Gubbio, Karlsruhe.

Con queste opere, Mosso ha creato una sorta di urbanistica luminosa, che riordina la città per mezzo d'inserimenti non devastanti, di sensibile collaborazione con l'esistente e a doppio effetto plastico e pittorico.

Sue opere sono presenti nei principali musei europe

Giulio Mosca è nato a Cassano Irpino in provincia di Avellino.

Dopo aver conseguito la maturità artistica nel 1967, si trasferisce a Torino attratto dai fermenti del capoluogo piemontese.
Nella città sabauda studia scultura all'Accademia Albertina sotto la guida del maestro Sandro Cherchi, prendendo parte - in quegli stessi anni - ai movimenti artistici che animano la città, condividendo in particolare l'amicizia e le esperienze più significative nell'ambito dell'Arte Concettuale e dell'Arte Povera nascente con Penone, Zorio e altri protagonisti delle Post Avanguardie.
Frequenta l'ambiente internazionale della Galleria Sperone, collaborando in modo particolare con l'artista americano Sol Lewitt.

Titolare di cattedra di Scultura presso licei artistici torinese, ha esposto ed espone in mostre personali e in eventi internazionali
Sue opere e sculture monumentali sono collocate in spazi urbani e privati.

Interessato alla ricerca e alla sperimentazione, nella sua poetica indaga la riflessione filosofica attorno al mistero della vita e al ruolo catartico dell'arte quale strumento di nuove conoscenze.

Il suo linguaggio si esprime tecnicamente attraverso l'uso di materiali che spaziano dal bronzo all'alluminio, dalla cera al gesso, dalla fotografia alla pittura.

Con Raffaella Giordana, e in collaborazione con Silvana Nota, ha ideato per il MACC il Progetto "Terra interiore".

Vive a Moncalieri in provincia di Torino (Italia).

Nata a Torino, dove risiede. Il suo studio è in Via Pacinotti n°28 - 10144 Torino.
Si è diplomata all'Accademia Albertina. E' stata allieva di Francesco Menzio e Mario Calandri. Laureata in lettere-storia dell'arte con A.Maria Brizio, ha frequentato lo studio di Felice Casorati ed il seminario estivo di Salisburgo, presso Oscar Kokoschka. Ha insegnato discipline pittoriche al 1° Liceo Artistico di Torino.
Dal 1966 ha esposto in numerose mostre personali e collettive. Ha collaborato con il "Teatro dell'Angolo" di Torino dal 1967 al 1977 (burattini ed elementi scenici).

Hanno scritto di lei, tra gli altri:

M. Bernardi, A. Dragone, A. Galvano, P. Mantovani, R. Guasco (Catalogo Bolaffi, n°18 - 1983), G.G. Massara, E. Paulucci, C. Pellegrino, B. Zanca, P. Levi, G. Cordero.

Riccarda Montenero è nata in provincia di Bari.
Si diploma presso l'Accademia di Belle Arti di Lecce e consegue la laurea in Architettura presso l'Università degli Studi di Torino.

Scultrice, la sua opera nasce sulla linea di una ricerca che la porta ad indagare sia sul campo dei materiali che su quello filosofico-tematico. In particolare la sua elaborazione artistica è mirata al rapporto tra opera e parola-scritta, con risultati che la vedono al tema del "Libro d'Artista".

Oltre a esporre e a partecipare ad eventi culturali in Italia e all'estero, porta avanti una collaborazione con artisti e intellettuali che sfocia in pubblicazioni editoriali e performances interdisciplinari.

Alcune sue opere sono collocate in spazi pubblici, tra cui si annoverano anche i giardini di Palazzo Reale a Torino.

Ha recentemente pubblicato un "Librino d'Artista" curato da Paola Gribaudo intitolato "Eros Pathos Thanatos" per la collana "Disegno Diverso" (1997) e "Intorno a Thanatos. Divagazioni", per le Edizioni d'Arte Fratelli Pozzo (1998).

Vive e lavora a Torino.

Vive e lavora a Torino. L'attività inizia con il conseguimento nel 1974, a Varese, del premio nazionale Pernod per la Grafica, sezione studenti delle Accademie de Belle Arti. Si dedica all'incisione ed alla pittura figurativa con temi legati all'ecologia e alla difesa dell'ambiente.
Agli inizi degli anni '90 giunge ad una ricerca sul segno, è del 1993 la mostra "Monadi-Nomadi" con realizzazione di video-catalogo.
L'attività prosegue con opere composte da moduli che si espandono nello spazio e che hanno per soggetto la Collina e la Luna.
Ultimamente, la ricerca è focalizzata sull'elemento Vento, che agita vorticosamente la natura ed il paesaggio. I suoi ultimi lavori denunciano le Ferite inferte alla natura e, nello stesso tempo all'animo umano. Eseguite con la tecnica dell'acrilico su tela, riprendono i soggetti della Collina e della Luna. Partecipa a numerosi eventi e mostre in Italia ed all'estero.

Tra le ultime mostre:
2005 – Ricerche, MartinArte . Torino - Materiali Resistenti A.N.P.I./Arte Totale 60°Anniversario della Lotta di liberazione, Settimo Torinese (To) - Libri d'Artista, 18e festival du livre, Mouans-Sartoux (Francia) - Morphè Archè Gli Elementi Svelati, Acqua, Ecomuseo del Freidano, Settimo Torinese (To) – 2006 Offerta Speciale n.36, Carla Bertola editore, Torino - Segni e Riflessi, MartinArte, Torino - Artists'Book Exhibition 2006 City Gallery Deak Collection Székesfehérvàr Ungheria - Libri d'Artista 19e festival du livre, Mouans-Sartoux (Francia) – RGB Castle, Castello degli Alfieri, Magliano Alfieri (Cn) – Luna Piena, Galleria Artheos, Torino - Morphè' Archè Gli Elementi Svelati, Fuoco, Ecomuseo del Freidano Settimo Torinese (To) – IL Dado, Il Dado Arredamenti, Torino - Artisti del Libro a Torino, Biblioteca del Consiglio Regionale, Torino – Sit Number 2 : moving outdoor curata da NON permanent gallery, Allocco Arredamenti, Torino – Gesta psihodelija i forma, Galleria MMC Luka, Pola (Croazia) – 2007 Opere 1986 – 2005 Intesa SanPaolo Agenzia 16, Torino - 68 Artisti a Identità d'Arte, Art Gallery, Torino - 1986-2006 - un percorso pittorico, Ass. Piazza dei Mestieri, Torino - Libri d'Artista 20e festival du livre, Mouans-Sartoux (Francia) - Sit number 7: Art away non conventional Xmas, non permanent gallery, Torino 2008 Sit number 9: Tracciato, non permanent gallery, Torino - Insieme per la Donna, Convento di S.Francesco, Susa (To) - Mostra sociale Circolo degli Artisti, Torino - Tesori perduti... artisti per i beni da salvare Torino - Libri d'Artista dall'Archivio della Rivista Offerta Speciale, Biblioteca Civica Castello Della Rovere, Vinovo (To) – Opere 2004-2008, Galeria Dimenzija Napredka, Nova Gorica, Slovenia - Segni Loft-Eco, Casa Perla, Torino – Da Monadi-Nomadi 1993 a Ferite 2008, MartinArte, Torino 2009 148° mostra sociale Circolo degli Artisti, Torino – Festival du Livre – Mouans-Sartoux (France) – Sit Number 19; non conventional Xmas 3, Non Permanent Gallery, Torino – Piccolo Formato, MartinArte, Torino 2010 Aspetti Multiformi del Contemporaneo, Art Gallery, Torino – KunStart 10, 7th International Art Fair of Bolzano, Bolzano – Il Bambino nell'Arte per l'Arte del Passato, Saletta Comunale di Aosta - Human Book 3°Festival del Libro d'Artista, Barcellona - Le 23e Festival du Livre, Mouans-Sartoux (France) - Sit Number 24; non conventional Xmas, Non Permanent Gallery, Torino - Mostra di Natale, MartinArte, Torino - Segni 20x20, Palazzo Bertalazone di San Fermo, Torino 2011 2x12 MartinArte, Torino - 20 artisti per l'Unità d'Italia, MartinArte, Torino.

Pagina 1 di 2
Privacy Policy
Cookie Policy
facebook rss