i Soci

Mosca Giulio

Giulio Mosca è nato a Cassano Irpino in provincia di Avellino.

Dopo aver conseguito la maturità artistica nel 1967, si trasferisce a Torino attratto dai fermenti del capoluogo piemontese.
Nella città sabauda studia scultura all'Accademia Albertina sotto la guida del maestro Sandro Cherchi, prendendo parte - in quegli stessi anni - ai movimenti artistici che animano la città, condividendo in particolare l'amicizia e le esperienze più significative nell'ambito dell'Arte Concettuale e dell'Arte Povera nascente con Penone, Zorio e altri protagonisti delle Post Avanguardie.
Frequenta l'ambiente internazionale della Galleria Sperone, collaborando in modo particolare con l'artista americano Sol Lewitt.

Titolare di cattedra di Scultura presso licei artistici torinese, ha esposto ed espone in mostre personali e in eventi internazionali
Sue opere e sculture monumentali sono collocate in spazi urbani e privati.

Interessato alla ricerca e alla sperimentazione, nella sua poetica indaga la riflessione filosofica attorno al mistero della vita e al ruolo catartico dell'arte quale strumento di nuove conoscenze.

Il suo linguaggio si esprime tecnicamente attraverso l'uso di materiali che spaziano dal bronzo all'alluminio, dalla cera al gesso, dalla fotografia alla pittura.

Con Raffaella Giordana, e in collaborazione con Silvana Nota, ha ideato per il MACC il Progetto "Terra interiore".

Vive a Moncalieri in provincia di Torino (Italia).

Privacy Policy
Cookie Policy
facebook rss