i Soci

Garbolino Gabriele

Dopo essersi diplomato nel 1996 in scultura all'Accademia di Belle Arti di Torino, nello stesso anno espone alla prima mostra collettiva al Politecnico di Torino, poi nel 1998 partecipa alla mostra "Fascinosum et tremendum". Nello stesso anno crea la sua prima opera pubblica "Eclissi di sole" per il Parco di scultura all'aperto dell'oasi di Ostellato (FE) ed espone al Museo Sandro Parmeggiani a Renazzo, alla Fondazione Palazzo Bricherasio e ad "Artissima". Dopo aver partecipato ad una serie di mostre collettive a Renazzo nel 1999 e l'anno successivo a Bologna, nel 2001 riceve l'incarico dalla Soprintendenza di Torino del restauro integrativo del Monumento al Freius della piazza Statuto.
Nel 2003 espone nella collettiva "Lo spazio e il tempo nell'arte" a Palazzo Cisterna sempre a Torino. Dopo aver partecipato ad una serie di mostre collettive tra cui quella organizzata nel Castello di Racconigi nel 2006 e, nel 2007 a Firenze in quella dedicata a Garibaldi, in occasione del bicentenario della nascita, realizza il monumento a Gino Bartali a Capo Berta ad Imperia e il gruppo scultoreo dedicato alla Madonna della Salette per il Santuario Villa Schiari a Viù (TO).
Nel 2008 realizza il ritratto di L. Gianadda, per la Collezione Fondazione Gianadda, Martigny Svizzera, dello stesso anno è la supervisione e direzione artistica del rifacimento della scultura "I Caduti sul Lavoro" Vincenzo Vela, GNAM Roma, Presidenza della Repubblica, MiBAC Direzione centrale del Lazio, INAIL sede centrale di Roma.
Espone ad ArteFiera a Bologna e al Pavillon des arts e du disign, Jardin des Tuileries a Parigi, con la Galleria Cirulli New York e nel 2009 realizza il Monumento ai Caduti sul lavoro per il Palazzo Civico di Collegno.

Altro in questa categoria: Guglielminetti Mariell »
Privacy Policy
Cookie Policy
facebook rss