Stampa questa pagina

Kraus Roland

 

 Roland Kraus 

*1942 nella Boemia settentrionale, 1960-65 studi di pittura, arti grafiche e storia dell’arte nelle Accademie delle Belle Arti di Stoccarda e di Berlino; scenografo presso il Teatro nazionale di Stoccarda; professore di litografia; consulente d’arte presso i musei nazionali e presso il Ministero della Cultura di Berlino, cofondatore del ‘Gruppo 70’ e della ‘Galerie auf Zeit’ a Berlino, numerose personali e partecipazioni in Germania Austria, Francia, Ungheria e Belgio; Dal 1998 al 2004 ha vissuto e lavorato a Bruxelles; dal 2004 vive e lavora vicino Nizza. 

Il suo lavoro si articola in scultura, pittura, disegno, litografia, in un’alchimia, tra tecnica, simbolica e gestualitĂ .La pittura s’iscrive nella corrente dell’espressionismo astratto, nutrita al tempo stesso di spiritualitĂ  orientale e iconografia arcaica; la sua ricerca Ă© di ordine spirituale, da cui l’interesse per i miti orientali che lo riportano alle origini, agli archetipi sepolti nell’inconscio collettivo, alle forze basilari della vita. Da qui nasce anche la sua predilezione per la pratica della gestualitĂ , in quanto tecnica che consente di versare sulla tela pura energia vitale, senza transitare per la mente, in un superamento di sĂ©, uno stato di trance. In effetti, solo la sintesi tra Oriente e Occidente offre un inizio di risposta alla sua problematica spirituale. 

Nel 1989 a Bruxelles nascono stele, denominate “totem di lutto per una vita in piedi”, in legno bruciato, cemento armato, acciaio,frantumi di specchi. Un’altra serie di sculture Ă© costituita da oggetti sonori. 

 

Informazioni aggiuntive